Primavera in Castiglia con i musei della Civiltà Cavalleresca e della Memoria Carceraria

 

Dal 25 al 27 aprile e dal 1° al 4 maggio ingresso gratuito in occasione dell’iniziativa “La cultura è libertà”

+eventi 4-2014LRok (trascinato) 1

 

Per gli altri giorni ingresso 7 euro. Apertura la domenica e le festività dalle 15 alle 19. Sono previste riduzioni (50%) per gli ultrasessantenni, tesserati Touring club, Cts, Fai,Ikea, Fabbrica dei suoni; ingresso gratuito per i ragazzi fino a 18 anni, le classi delle scuole saluzzesi in visita scolastica, i possessori della tessera Abbonamento musei, i diversamente abili. Con soli 10 euro è possibile entrare per un anno in tutti i beni culturali
di Saluzzo grazie alla tessera turistica disponibile presso l’ufficio Iat di piazza Risorgimento oppure in uno dei musei cittadini.
Ufficio Turistico IAT Saluzzo - Piazza Risorgimento, 1 – 12037 Saluzzo (CN)
Tel. 0175 46710 – Fax 0175 46718 – info@saluzzoturistica.it
http://www.saluzzoturistica.ithttp://www.comune.saluzzo.cn.it

 

Oggi sono felice ma anche un po’ triste. Presentazione del libro a Saluzzo nell’ambito della rassegna “Un libro per The”

81PCmsJKz1L._SL1500_Venerdì 11 aprile a Saluzzo, presso il Salone dell’Antico Palazzo Comunale, nell’ambito della rassegna letteraria “I venerdì della biblioteca. Un libro per the”, alle ore 17.15, verrà presentato il libro Oggi sono felice ma anche un po’ triste. Imparare il linguaggio delle emozioni di Marco Barra e Emanuela Nava (Carthusia Edizioni), in collaborazione con Fondazione Giovanni Goria e LiberLab.

La presentazione del libro sarà preceduta, alle 15.30, dalla illustrazione della ricerca “Come stai oggi?”. La ricerca che ha reso poi possibile il progetto editoriale, è stata effettuata con il coordinamento della Fondazione Giovanni Goria, con il sostegno della Fondazione CRT all’interno del Progetto Master dei Talenti della Società Civile in stretta sinergia e con il parternariato degli Enti locali: l’ASL CN1, il Consorzio Monviso Solidale, l’ISCA “Istituto Superiore di Cultura Alpina”, il Comune di Saluzzo, l’UNCEM Piemonte e numerosi Istituti Comprensivi.

I risultati emersi verranno presentati dal Dott. Marco Barra durante questo incontro, moderato dal giornalista Carlo Cerrato, a cui interverranno i rappresentati delle Fondazioni e degli Enti coinvolti.

Comunicato Stampa_Presentazione 11_04_2014

COMUNICATO STAMPA aprile -giugno

libroXte_apr-giugno2014

 

I LIKE BIKE Saluzzo. Consegnate le biciclette elettriche

1454936_266846676826256_619852085_nMartedì 1 aprile 2014 alle ore 14,00 sotto l’Ala di ferro in Saluzzo, piazza Cavour 12,
sono state consegnate le 20 biciclette elettriche agli albergatori del territorio che hanno aderito al progetto Réseau Turismo 2.0
Il fornitore delle bici è la ditta Menardi Auto Group di Bernezzo (CN), che ha messo a
disposizione il modello Ecosport Lady/man della Aspes. Le bici sono state consegnate agli albergatori (presenti le rappresentanze di Saluzzo, Paesana, Crissolo, Revello, Costigliole, Venasca, Manta), che le metteranno gratuitamente a disposizione dei rispettivi clienti, con caschi e pettorine di scurezza, in modo da aumentare la fruizione turistica del territorio. Tutto questo dal 1° aprile al 31 novembre 2014. Le biciclette avranno uno specifico logo del progetto e saranno identificate attraverso uno specifico numero di telaio.

984033_266844550159802_1496799471_n 1006091_266846650159592_909691775_n 10151382_266842980159959_1701476279_n 10154177_266843046826619_934016729_n10173531_266844980159759_1893024007_n

Bologna Children’s Book Fair. Oggi sono felice ma anche un po’ triste. Imparare il linguaggio delle emozioni

1472929_448217101955632_1962176393_nAnche quest’anno la LIberLab sarà presente alla fiera del libro per ragazzi di Bologna per la presentazione del libro Oggi sono felice ma anche un po’ triste. Imparare il linguaggio delle emozioni di Marco Barra ed Emanuela Nava, edizioni Carthusia

Non un libro per bambini, ma un libro fatto dai bambini da leggere insieme a mamma e papà, un tenero viaggio nel mondo delle emozioni dei più piccoli.

Il libro nasce, per volontà della Fondazione Giovanni Goria, dal progetto biennale “Come stai Oggi?”, condotto dallo psicologo Marco Barra, che si inserisce nel grande patrimonio delle ricerche del “Master dei Talenti della Società Civile”, bando che dal 2009 ha assegnato quasi 500 borse di ricerca, promosso da Fondazione Goria e Fondazione Crt.

La presentazione si terrà mercoledì 26 marzo 2014 ore 15 Sala Ouverture – Carthusia Edizioni (padiglione 26 stand B11)

SCARICA LA LOCANDINA Presentazione Carthusia 26 marzo

La Scatenata. Presentazione con Claudio Chiappucci

flyer-1Giovedì 20 marzo alle ore 17 presso l’Antico Palazzo Comunale di Saluzzo si terrà la presentazione de La Scatenata, una manifestazione cicloturistica che si sviluppa in 3 giornate – da venerdì 30 maggio a domenica 1 giugno 2014 – ed ha come epicentro la Valle Po.
L’evento centrale che la caratterizza è una cicloturistica amatoriale non competitiva per sole biciclette d’epoca che si sviluppa su 3 percorsi di lunghezza e difficoltà differente, nelle vallate ai piedi del Monviso.
E’ un evento tutto nuovo che nasce per soddisfare tutte le esigenze di un appassionato di ciclismo vintage e del turismo che ne è collegato.
Lo spirito de La Scatenata è far rivivere l’esperienza del ciclismo d’altri tempi immersi in un contesto naturale incontaminato e variegato quale è il territorio della Valle Po, partendo dalle cittadine della pianura per arrivare fino alle Sorgenti del Po.
I tre percorsi, rispettivamente da 25, 80 e 160 chilometri si snodano fra paesaggi da cartolinae panorami mozzafiato. Partendo dalla pianura passeranno tra antichi borghi e castelli, campi da golf, colline rigate dalle vigne, secolari boschi di castagni e prati verdi, fino ad arrivare alle pendici del Monviso, dove il paesaggio cambierà nuovamente, tra canyon e gole rocciose.
I percorsi verranno fatti dai concorrenti esclusivamente su bici d’epoca e con abbigliamento d’epoca, facendo così un vero e proprio salto nel passato!
I tre percorsi, diversi per lunghezza e difficoltà, possono accontentare qualsiasi tipo di appassionato, dal più agguerrito al più tranquillo.

SCARICA il pdf La Scatenata – Presentazione 2.0 – breve

flyer-2

Infanzia rubata. La mostra di Lewis Hine a Cavallermaggiore

Sabato 11 gennaio alle ore 18 è stata inaugurata presso l’Ala Polifunzionale di
Cavallermaggiore, in piazza Vittorio Emanuele, la mostra fotografica Infanzia rubata
dedicata al lavoro minorile negli Stati Uniti nei primi decenni del Novecento. Si tratta di
una mostra di grandissimo pre stigio con fotografie di Lewis Hine, un grande maestro
della fotografia del Novecento.

La mostra, allestita dall’Associazione CQuadro di Cavallermaggiore, è curata dalla
Fondazione Alberto Colonnetti di Torino ed è stata realizzata con l’alto patronato del
Presidente della Repubblica. Si tratta di un lavoro di eccezionale importanza su una
tematica scottante come lo sfruttamento del lavoro minorile, purtroppo, in alcuni casi
ancora attuale.

La mostra sarà visitabile fino al 2 febbraio con i seguenti orari: sabato dalle 15 alle 19 e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19

Prenotazioni per le scuole
La mostra sarà aperta fino a domenica 2 febbraio 2014. Per quanto concerne le visite
scolastiche gli organizzatori assicureranno un’apertura settimanale dal lunedì al
venerdì a questo orario: mattino: ore 9-13 / pomeriggio: ore 15-18.

E’ necessario prenotarsi inviando una email al seguente indirizzo: valerio@liberlab.it specificando la scuola, la classe e il numero degli studenti previsti. Si tenga conto che la visita guidata ha la durata di un’ora e il numero massimo di partecipanti per ogni visita è di 3 classi (60-70 studenti). Si invitano quindi i docenti a inviare il prima possibile le richieste di prenotazione per evitare sovrapposizioni con altre scuole. La partecipazione è gratuita. Chi vorrà potrà acquistare il catalogo e un video della mostra. Confidiamo in un’ampia partecipazione da parte delle scuole e ribadiamo ancora che si tratta di una straordinaria occasione, un momento di cultura che unisce l’arte fotografica alla documentazione storica e sociale.

La mostra
La Mostra Infanzia rubata è dedicata alle fotografie di Lewis Wickes Hine (1874-1940) sul lavoro minorile in America nei primi decenni del Novecento. Hine, lavorando per il National Child Labor Committee, ha realizzato a partire dal 1907 migliaia di fotografie sul lavoro minorile negli Stati Uniti d’America, sensibilizzando in questo modo l’opinione pubblica del suo Paese. Le fotografie documentano il lavoro dei minori nelle campagne, nelle industrie (mineraria, tessile, alimentare), nelle strade e a domicilio. Le immagini, di eccezionale qualità documentaria ed estetica, sono il frutto di un’accurata selezione del materiale (oltre 5000 fotografie) messo a disposizione dalla Library of Congress, Washington D.C. La Mostra si propone di far conoscere da un lato uno dei più grandi artisti della fotografia del secolo scorso e, dall’altro, di riportare al centro dell’attenzione il tema del lavoro, evidenziando alcuni aspetti anche drammatici che lo hanno caratterizzato nel corso della sua storia. In un contesto come quello attuale, per  molti aspetti forse più problematico rispetto a cento anni fa, si intende avvicinare il pubblico e soprattutto i giovani studenti alla riflessione su questa realtà, fondamentale per il futuro delle nuove generazioni e per la società in cui viviamo.