Cartoline da Bologna

Anche quest’anno LiberLab ha partecipato alla Children’ Book Fair di Bologna,la più importante fiera dedicata ai libri per ragazzi. Una tre giorni intensa, ricca di appuntamenti con editori, operatori del settore, illustratori e autori. Numerosi i progetti presentati da LiberLab che hanno riscontrato un notevole interesse e che nei prossimi mesi saranno oggetto di sviluppi e approfondimenti. Nel frattempo attendiamo con trepidazione il mese di maggio quando ci sarà la finale del Premio Libro per l’Ambiente 2011-2012 (tra i finalisti il libro Che cos’è il global warming? pubblicato da Editoriale Scienza su un progetto ideato, curato e realizzato da LiberLab).

Annunci

Les MontagnArts. Successo per la premiazione del concorso fotografico

Grande affluenza di pubblico presso l’Ala Comunale di Melle, domenica 18 marzo, in occasione della premiazione della 4° edizione del Concorso Fotografico Les MontagnArts 2011. Alla presenza del sindaco, Giovanni Fina, e dell’Assessore alla Cultura Emanuele Ponza, sono stati premiate le seguenti opere:

SEZIONE PAESAGGIO 1º classificato FEDERICA MARTINO con l’immagine L’Orizzonte; 2° classificato ELISA ALLIONE con l’immagine Snow around the clock;    

SEZIONE MEMORIA DEI BOSCHI 1º classificato GIULIO PEDRETTI con l’immagine Alberogatto;  Le altre immagini dei finalisti ex-aequo: Bosco bambino di EMANUELE GRANEROUn bosco bianco di FEDERICA MARTINOAlberi d’inverno di PIERDOMENICO BOSSOLASCO

 

La premiazione è stata preceduta dalla proiezione del documentario Volti di pietra a cura di Giorgio Cugno e Giuseppe Calopresti, in collaborazione con Ass. Culturale Parolemoleste, realizzato in Valle Varaita tra i comuni di Melle e Bellino. L’appuntamento è per la 5° edizione di Les MontagnArts che si terrà sempre a Melle nel mese di agosto sul tema dei sentieri.

 

Cena Baladin e reading di “L’amante perfetta” alle Officine Corsare di Torino

Mercoledì 14 marzo doppio appuntamento alle Officine Corsare. Alle ore 20,30 cena preparata e accompagnata con birra Baladin. Ospite speciale sarà Teo Musso, mastrobirraio e anima ispiratrice del birrificio artigianale Baladin, laboratorio d’eccellenza che, dalla minuscola Piozzo, è ora venduta in tutto il mondo e ha addirittura aperto un negozio a New York. Alle ore 22,30 reading del romanzo “L’amante perfetta” di Giancarlo Vissio, pubblicato da Scritturapura: un noir ambientato in una Torino insolita, che è anche un atto d’amore verso il fascino misteriosamente femminile della città della Mole. Con Luca Occelli (voce) e Luca Allievi (chitarra). L’evento, che fa parte dei percorsi “A fuoco lento” e “Altra economia corsara”, è stato reso possibile grazie al contributo di Vinciprint.

Les MontagnArts

Domenica 18 marzo a Melle premiazione del concorso fotografico e proiezione del documentario Volti di Pietra. Come di consueto ritorna la sessione invernale di Les Montagnarts caratterizzata dallapremiazione del concorso fotografico giunto alla sua 4° edizione. La premiazione sarà anticipata dalla proiezione del documentario Volti di Pietra, un progetto realizzato in Valle Varaita tra i comuni di Melle e Bellino. Si tratta di un work in progress che proseguirà nelle prossime edizione di Les MontagnArts con l’obbiettivo di raccogliere testimonianze, documenti e immagini sulla vita nelle vallate e in montagna. A seguire il programma della giornata. Ore 16.30 Anteprima per il pubblico del progetto di documentario Volti di pietra a cura di Giorgio Cugno e Giuseppe Calopresti, in collaborazione con Ass. Culturale Parolemoleste, realizzato in Valle Varaita tra i comuni di Melle e Bellino. Ore 17.30 Premiazione del Concorso Fotografico Les MontagnArts 2011. In occasione dell’evento sarà possibile assistere all’esposizione delle opere dei vincitori e alla proiezione delle immagini più significative delle diverse edizioni del concorso. Il concorso fotografico nasce dalla tre giorni di eventi del 2011 quando furono distribuite decine di macchine fotografiche usa e getta. Una giuria di esperti ha selezionato le opere migliori suddivise in due sezioni (aperte a fotografi professionisti e non). La prima era dedicata a Melle e alla Valle Varaita, la seconda alla Memoria dei Boschi (agli alberi e al patrimonio boschivo più in generale).

Scarica il comunicato stampa

Scarica il programma

Food Italia pubblicato in Francia

Il volume, ideato e curato da LiberLab per Tectum Publisher, è stato recentemente pubblicato dalle Editions Prisma.

Dopo Tectum Publisher per il Belgio e Gribaudo Edizioni per l’Italia, Food Italia arriva in Francia e diventa Food Italie. Ecco un breve estratto della scheda: “La péninsule italienne nous offre non seulement la splendeur de ses paysages et la richesse de son patrimoine historique et artistique, mais également des produits alimentaires d’excellente qualité, expression vivante de ses terroirs si variés. Au fil des pages et des recettes, Food Italie parcourt les splendeurs gastronomiques de l’Italie : poivrons du Piémont, pesto de Ligurie, speck et olives farcies, limoncello de Campanie, burrata des Pouilles… Savourez ces spécialités à pleines dents en connaisseurs !”

Ecodesign torna in libreria

A oltre due anni dall’uscita, l’editore Ullmann ristampa Ecodesign, la bibbia della progettazione e del design eco-compatibile

Nato da un progetto editoriale di LiberLab, che è diventato un libro pubblicato nel 2009 dall’editore Ullmann, a cura di Silvia Barbero, Brunella Cozzo e Paolo Tamborrini  del Politecnico di Torino, Ecodesign è stato appena ristampato in versione economica.  Un volume ricco di illustrazioni e testi informativi che presenta una serie di affascinanti e innovativi progetti, rispettosi dell’ecologia. Questi spaziano da eleganti prodigi che sfruttano le risorse naturali per fornire l’energia necessaria alla vita quotidiana, a sistemi di arredamento multifunzionali, ai cosmetici naturali del futuro. Ecodesign offre anche un’analisi dei principi base del design ecologico e si pone come un punto di riferimento per quanto riguarda le soluzioni più moderne e accattivanti nello stile di numerosi prodotti utili alla vita moderna.