Lapis. Bergolo racconta

140929_loc_Bergolo_WEB

Il 24-25-26 ottobre, Bergolo, uno dei comuni più belli e affascinanti dell’Alta Langa, tra le valli Bormida e Uzzone, ospiterà la prima edizione di Lapis. Bergolo racconta, un piccolo festival dedicato a libri, autori e lettori. Presentazioni, laboratori di lettura, mostre, esibizioni musicali animeranno il comune dell’Alta Langa (Bandiera Arancione del Touring Club) che si è contraddistinto, negli ultimi anni, grazie al prezioso recupero della pietra arenaria e alla ristrutturazione di numerosi edifici.

Tra gli ospiti Giuseppe Culicchia, Fabrizio Pagella, Marzia Verona, Silvana Kühtz, Alessandro Dutto, Marco Barra e molti altri…

Scarica il flyer del programma 141003_LAPIS_cartolina_PDF

Scarica il flyer kids 141003_LAPIS_cartolina_KIDS

Scarica il comunicato stampa lapis cs

 

 

 

 

 

Annunci

Primavera in Castiglia con i musei della Civiltà Cavalleresca e della Memoria Carceraria

 

Dal 25 al 27 aprile e dal 1° al 4 maggio ingresso gratuito in occasione dell’iniziativa “La cultura è libertà”

+eventi 4-2014LRok (trascinato) 1

 

Per gli altri giorni ingresso 7 euro. Apertura la domenica e le festività dalle 15 alle 19. Sono previste riduzioni (50%) per gli ultrasessantenni, tesserati Touring club, Cts, Fai,Ikea, Fabbrica dei suoni; ingresso gratuito per i ragazzi fino a 18 anni, le classi delle scuole saluzzesi in visita scolastica, i possessori della tessera Abbonamento musei, i diversamente abili. Con soli 10 euro è possibile entrare per un anno in tutti i beni culturali
di Saluzzo grazie alla tessera turistica disponibile presso l’ufficio Iat di piazza Risorgimento oppure in uno dei musei cittadini.
Ufficio Turistico IAT Saluzzo Piazza Risorgimento, 1 – 12037 Saluzzo (CN)
Tel. 0175 46710 – Fax 0175 46718 – info@saluzzoturistica.it
http://www.saluzzoturistica.ithttp://www.comune.saluzzo.cn.it

 

Bologna Children’s Book Fair. Oggi sono felice ma anche un po’ triste. Imparare il linguaggio delle emozioni

1472929_448217101955632_1962176393_nAnche quest’anno la LIberLab sarà presente alla fiera del libro per ragazzi di Bologna per la presentazione del libro Oggi sono felice ma anche un po’ triste. Imparare il linguaggio delle emozioni di Marco Barra ed Emanuela Nava, edizioni Carthusia

Non un libro per bambini, ma un libro fatto dai bambini da leggere insieme a mamma e papà, un tenero viaggio nel mondo delle emozioni dei più piccoli.

Il libro nasce, per volontà della Fondazione Giovanni Goria, dal progetto biennale “Come stai Oggi?”, condotto dallo psicologo Marco Barra, che si inserisce nel grande patrimonio delle ricerche del “Master dei Talenti della Società Civile”, bando che dal 2009 ha assegnato quasi 500 borse di ricerca, promosso da Fondazione Goria e Fondazione Crt.

La presentazione si terrà mercoledì 26 marzo 2014 ore 15 Sala Ouverture – Carthusia Edizioni (padiglione 26 stand B11)

SCARICA LA LOCANDINA Presentazione Carthusia 26 marzo

Infanzia rubata. La mostra di Lewis Hine a Cavallermaggiore

Sabato 11 gennaio alle ore 18 è stata inaugurata presso l’Ala Polifunzionale di
Cavallermaggiore, in piazza Vittorio Emanuele, la mostra fotografica Infanzia rubata
dedicata al lavoro minorile negli Stati Uniti nei primi decenni del Novecento. Si tratta di
una mostra di grandissimo pre stigio con fotografie di Lewis Hine, un grande maestro
della fotografia del Novecento.

La mostra, allestita dall’Associazione CQuadro di Cavallermaggiore, è curata dalla
Fondazione Alberto Colonnetti di Torino ed è stata realizzata con l’alto patronato del
Presidente della Repubblica. Si tratta di un lavoro di eccezionale importanza su una
tematica scottante come lo sfruttamento del lavoro minorile, purtroppo, in alcuni casi
ancora attuale.

La mostra sarà visitabile fino al 2 febbraio con i seguenti orari: sabato dalle 15 alle 19 e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19

Prenotazioni per le scuole
La mostra sarà aperta fino a domenica 2 febbraio 2014. Per quanto concerne le visite
scolastiche gli organizzatori assicureranno un’apertura settimanale dal lunedì al
venerdì a questo orario: mattino: ore 9-13 / pomeriggio: ore 15-18.

E’ necessario prenotarsi inviando una email al seguente indirizzo: valerio@liberlab.it specificando la scuola, la classe e il numero degli studenti previsti. Si tenga conto che la visita guidata ha la durata di un’ora e il numero massimo di partecipanti per ogni visita è di 3 classi (60-70 studenti). Si invitano quindi i docenti a inviare il prima possibile le richieste di prenotazione per evitare sovrapposizioni con altre scuole. La partecipazione è gratuita. Chi vorrà potrà acquistare il catalogo e un video della mostra. Confidiamo in un’ampia partecipazione da parte delle scuole e ribadiamo ancora che si tratta di una straordinaria occasione, un momento di cultura che unisce l’arte fotografica alla documentazione storica e sociale.

La mostra
La Mostra Infanzia rubata è dedicata alle fotografie di Lewis Wickes Hine (1874-1940) sul lavoro minorile in America nei primi decenni del Novecento. Hine, lavorando per il National Child Labor Committee, ha realizzato a partire dal 1907 migliaia di fotografie sul lavoro minorile negli Stati Uniti d’America, sensibilizzando in questo modo l’opinione pubblica del suo Paese. Le fotografie documentano il lavoro dei minori nelle campagne, nelle industrie (mineraria, tessile, alimentare), nelle strade e a domicilio. Le immagini, di eccezionale qualità documentaria ed estetica, sono il frutto di un’accurata selezione del materiale (oltre 5000 fotografie) messo a disposizione dalla Library of Congress, Washington D.C. La Mostra si propone di far conoscere da un lato uno dei più grandi artisti della fotografia del secolo scorso e, dall’altro, di riportare al centro dell’attenzione il tema del lavoro, evidenziando alcuni aspetti anche drammatici che lo hanno caratterizzato nel corso della sua storia. In un contesto come quello attuale, per  molti aspetti forse più problematico rispetto a cento anni fa, si intende avvicinare il pubblico e soprattutto i giovani studenti alla riflessione su questa realtà, fondamentale per il futuro delle nuove generazioni e per la società in cui viviamo.

Auguri da LiberLab

Fine anno ricco (!) per LiberLab che chiude con due libri e due eventi. I due libri, curati da Stefano Delmastro, sono rispettivamente Oggi sono felice ma anche un po’ triste di Marco Barra ed Emanuela Nava (ed Carthusia) con Fondazione Goria e Collegno. Tutta mia la città di Michele D’Ottavio e Luca Morino (ed. Scritturapura Casa Editrice).

E poi la Mostra del Libro di Cavallermaggiore svoltasi dal 2 all’8 dicembre con un sacco di ospiti interessanti (Aldo Cazzullo, Nicolai Lilin, Eraldo Pecci, Claudio Sala, Mimmo Calopresti, Angelo Petrosino/Valentina, Ermis Segatti, Strawberry&Beatles, Massimo Novelli, Beppe Gabutti ecc) e l’inaugurazione del nuovo punto vendita di TerraViva a Torino in via Cristoforo Colombo, con interior designer Marianna Mordenti che ha curato anche l’allestimento della Mostra del Libro.

Riscatti della terra a Nizza Monferrato

SONY DSC

Quarta tappa della mostra Riscatti della terra a Nizza Monferrato presso lo splendido Foro Boario. La mostra è stata inaugurata giovedì 8 agosto alla presenza del Sindaco Flavio Pesce e del dottor Moreno Soster della Regione Piemonte.

Gli orari di visita saranno il sabato e la domenica dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle e dalle ore 15.00 alle 18.00. L’ingresso è gratuito

Per informazioni:
http://www.comune.nizza.asti.it/index.php e http://www.riscattidellaterra.com
info@riscattidellaterra.com tel. 0141 720500 – 0172 711562

 

DSCN7364 DSCN7370

Les MontagnArts 2013. Suoni dal Bosco. Protagonisti Luca Morino dei Mau Mau, Tiziano Fratus e Franco Piavoli

imp_locandina Luca Morino 70x100

PROGRAMMA LES MONTAGNARTS 2013

 

GIOVEDì 22 AGOSTO

Alla ricerca dei suoni e dei rumori della Natura Laboratorio itinerante tra i boschi e il Paesaggio Sonoro a cura di Niccolò Bosio e Andrea Deaglio

Ore 10.00 – Ala Comunale Incontro e presentazione: Il suono e la sua percezione nell’ambiente L’Audio Digitale Tecniche microfoniche

Ore 15.00 – partenza dall’Ala Comunale Passeggiata sonora: Ricognizione e analisi Prime registrazioni

Ore 21.00 – Ala Comunale Proiezione del film “Io e il vento” di Joris Ivens

VENERDì 23 AGOSTO

Alla ricerca dei suoni e dei rumori della Natura. Laboratorio itinerante tra i boschi e il Paesaggio Sonoro

Ore 10.00 – Ala Comunale Il suono e l’ ambiente – La creazione del Paeaggio Sonoro Ascolto di materiale sonoro e confronto

Ore 11.00 – Partenza dall’Ala Comunale Passeggiata sonora e registrazione

Ore 15.00 – Ala Comunale. Incontro: La gestione del suono e la rielaborazione del Paesaggio Sonoro

Ore 18.00 – Sacrario Inaugurazione Mostra Fotografica di Gianni Fioccardi “Raccontare il silenzio”

Ore 21.00 – Ala Comunale Proiezione del film “Il pianeta azzurro” di Franco Piavoli

SABATO 24 AGOSTO

Ore 10.00 – Borgata Pra presso il Castagno monumentale Laboratorio per famiglie “Ci vuole un albero” con il giornalista e scrittore Tiziano Fratus

Ore 15.00 – Sacrario Presentazione del video LES MONTAGNARTS 2013 tra i boschi di Melle con la collaborazione di Giuseppe Calopresti

Ore 16.00 – partenza dalla frazione di Sant’Eusebio Camminata verso il Santuario della Madonna della Betulla con tappa alla frazione di Sant’Eusebio Ore 18.30 – pianoro Madonna della Betulla. Reading e Concerto acustico di Luca Morino (Morinomigrante – MAU MAU) “a difesa” di Gezi Park. Letture tratte di “Non Sparare agli Aquiloni” della scrittrice turca Feride Cicekoglu (Scritturapura Casa editrice)

 

A seguire Cena organizzata dalla Pro Loco di Melle nei pressi del Santuario

DOMENICA 25 AGOSTO

Ore 21.00 – Ala Comunale Proiezione del film “Le avventure spaziali di nonno Cesare” di Francesco Bordino e Alice Massano

CHE COS’E’ IL PAESAGGIO SONORO

Per paesaggio sonoro, traduzione dall’inglese soundscape, si intende, nelle parole del compositore canadese Raymond Murray Schafer che coniò per primo l’espressione, “un qualsiasi campo di studio acustico […], una composizione musicale, un programma radio o un ambiente”. Così inteso, si riferisce innanzitutto all’ambiente acustico naturale, consistente nei suoni delle forze della natura e degli animali, inclusi gli uomini. È il campo di studio del design acustico. (fonte wikipedia) Il workshop è strutturato per sensibilizzare i partecipanti all’ascolto dell’ambiente acustico. Per poter avere gli strumenti base necessari ad analizzare e studiare il Paesaggio Sonoro. I partecipanti, dopo aver appreso alcune nozioni basilari sulla percezione e le caratteristiche del suono sono indirizzati, attraverso una passeggiata guidata, ad un ascolto attento e consapevole, a cui seguirà, l’ analisi dei fenomeni e la loro rielaborazione. Ogni partecipante potrà quindi avere a disposizione gli strumenti per creare il proprio Paesaggio Sonoro. Il workshop si struttura e si alterna in parti didattiche teoriche e pratiche. Oltre a spiegare le nozioni base del suono e della sua elaborazione digitale a disposizione dei partecipanti verranno messe apparecchiature professionali per la registrazione e la riproduzione dei suoni (ma ognuno potrà comunque interagire e contribuire con i propri mezzi tecnologici).
SCARICA imp_locandina Les Montagnarts 2013 70×100
SCARICA imp_locandina Luca Morino 70×100
SCARICA imp_pieghevole Les Montagarts 2013 
SCARICA loc melle 50×70 2013[1]