Street Food: speciale su Usa Today

 

Street food non è passato certo inosservato nell’immenso mercato editoriale internazionale. E’ il prestigioso “USA Today, che si contende con “The Wall Street Journal” la posizione di quotidiano a maggior tiratura negli Stati Uniti, a dedicare uno speciale al libro. La chiave di lettura? Naturalmente i dieci migliori piatti di street food! Yemen, Egitto, Italia e Messico: questi i Paesi selezionati per le interviste agli autori e le ricette da offrire al pubblico statunitense. Grazie a Fabrizio per ciò che ha saputo catturare in un click, a Carla per l’ampio sguardo sul mondo.

Che cosa hanno in comune città come Napoli o Marrakech, New York e Tokyo, Parigi e San Paolo del Brasile? Forse sono più le differenze e le contraddizioni che non le affinità ma, se ci pensiamo bene c’è un elemento che ricorre in tutte queste città, anzi in tutte le principali città del mondo, da Nord a Sud e da Est a Ovest. Stiamo parlando dello street food ossia del cibo che si trova in strada e che, aldilà di soddisfare momentanei e repentini appetiti, rappresenta una vera e propria chiave di lettura delle metropoli del mondo.

In questo originale volume, illustrato da splendide fotografie a colori, troverete tutto il meglio dello street food, con immagini, schede e ricette dedicate alle più importanti città del mondo. Un viaggio per scoprire e conoscere tradizioni, cultura, costumi, modi di essere di un determinato popolo che, attraverso il mangiare in strada, riflette il proprio stile di vita. Un progetto editoriale ideato da LiberLab e curato, per quanto riguarda la parte testuale, da Carla Diamanti, nota scrittrice e giornalista di viaggio, con le immagini di Fabrizio Esposito, autore di numerosi reportage e libri illustrati. Il libro, pubblicato in 5 lingue, è edito e distribuito dall’editore Ullmann.

Titolo: Street Food
Editore: Ullmann Publishing
Progetto editoriale: LiberLab
Autori: Carla Diamanti e Fabrizio Esposito
Lingue: Inglese-Francese-Tedesco-Spagnolo-Portoghese
Formato: 23×18 cm
Pagine: 192
Prezzo: 14,99 euro

Annunci

Mostra del Libro di Cavallermaggiore

Lella Costa, Giuseppe Culicchia, Gaetano Di Modica e Antonio Scurati tra gli ospiti della 18° edizione.

Conto alla rovescia per la 18° Mostra del Libro di Cavallermaggiore che si appresta a debuttare venerdì 2 dicembre alle ore 18.00 con l’inaugurazione presso la Sala Polifunzionale di Piazza Vittorio Emanuele.
In occasione dell’Anno Internazionale della Chimica, la Mostra del Libro di Cavallermaggiore è entrata a far parte del ricco carnet di appuntamenti di International Year of Chemistry 2011 (l’evento cavallermaggiorese è stato calendarizzato nel portale http://www.chimica2011.it/). A questo proposito la mattinata di sabato 3 dicembre sarà interamente dedicata alla chimica e, in particolare, a un illustre personaggio di origine cavallermaggiorese come Ascanio Sobrero. E’ previsto un incontro dedicato alla sua figura, in vista del bicentenario della nascita del 2012, con la partecipazione del prof. Gaetano Di Modica e un gemellaggio con l’Istituto Sobrero di Casale Monferrato mentre il venerdì sera ci sarà una lettura di brani tratti dalle opere di Primo Levi a cura dell’Associazione Chimicare e dell’attore Valerio Dell’Anna. Grande spazio, come sempre, sarà riservato al mondo della scuola con un’anteprima che parte da mercoledì 30 novembre e terminerà mercoledì 7 dicembre con uno spettacolo laboratorio a cura dell’Associazione Voci Erranti dedicato ad alcuni personaggi storici,
tra cui Ascanio Sobrero, e interpretato dagli studenti della Scuola Secondaria. Per la scuola dell’Infanzia è previsto un laboratorio dedicato ai Nativi Americani (Le storie del tepee indiano) curato da Pietro Tartamella di Cascina Macondo; per la scuola primaria interverranno l’illustratore Giorgio Sommacal con il laboratorio di illustrazione Bestiacce! e Antonello Provenzale e Andrea Vico che presenteranno il volume Che cos’è il globlal warming? Domande e risposte sul clima e sul riscaldamento globale pubblicato recentemente da Editoriale Scienza. Infine, un incontro/lezione sul fumetto, dedicato alla scuola secondaria e curato da Mauro e Sergio Garino autori della graphic novel Ombre sul sentiero, il primo fumetto delle Valli Occitane. Numerose le presenze di autori e ospiti che si avvicenderanno durante i giorni della mostra: da Giuseppe Culicchia che presenterà il suo libro Ameni inganni (domenica 4 dicembre ore 17.30), al giallista torinese Enrico Pandiani il cui commissario Mordenti ha conquistato il favore degli appassionati del genere (sabato 3 dicembre alle ore 11.30); da Lelio Bottero, guru della birra artigianale che presenterà il suo volume Bevo Birra a Giulia Marengo giovane e promettente autrice fantasy che presenterà il suo romanzo Un antico peccato. Debutto anche per Giancarlo Vissio che domenica 4 dicembre alle ore 16.30 presenterà il suo romanzo noir L’amante perfetta (Scritturapura Editore) con un reading musicale a cui parteciperanno il noto chitarrista Luca Allievi e l’attore Luca Occelli (evento organizzato in collaborazione con l’Ente Manifestazioni di Savigliano). Grande attesa per Antonio Scurati che sabato 3 dicembre alle ore 17.00 presenterà il suo ultimo libro La seconda mezzanotte con il saggista Federico Faloppa e per Lella Costa che dialogherà con Marta Costantino ex direttrice del Carcere di Saluzzo sul tema La chimica è donna.
Ricco anche lo spazio dedicato agli spettacoli, con la presenza dei Musicanti di Riva presso Chieri che proporranno lo spettacolo Se ij bogianen a bogio …pórca miseria!” Storie di contadini e di emigranti, (sabato 3 dicembre alle ore 21 presso il Teatro San Giorgio) e il concerto del Coro Gospel George’s Planets (domenica 4 dicembre alle ore 21 presso il Santuario della Beata Vergine).
Il programma verrà ufficialmente presentato dall’Assessore alla Cultura Davide Sannazzaro durante la conferenza stampa di venerdì 25 novembre alle ore 18.30 presso la Sala Consiliare in via Turcotto a Cavallermaggiore.
LiberLab
Ufficio Stampa
1. Scarica la locandina
2. Scarica il pieghevole della mostra
3. Scarica il comunicato stampa

Street Food

E’ uscito il volume sul cibo da strada pubblicato dall’editore Ullmann Publishing (Berlino)

Savigliano, 30/09/2011
Che cosa hanno in comune città come Napoli o Marrakech, New York e Tokyo, Parigi e San Paolo del Brasile? Forse sono più le differenze e le contraddizioni che non le affinità ma, se ci pensiamo bene c’è un elemento che ricorre in tutte queste città, anzi in tutte le principali città del mondo, da Nord a Sud e da Est a Ovest. Stiamo parlando dello street food ossia del cibo che si trova in strada e che, aldilà di soddisfare momentanei e repentini appetiti, rappresenta una vera e propria chiave di lettura delle metropoli del mondo.
In questo originale volume, illustrato da splendide fotografie a colori, troverete tutto il meglio dello street food, con immagini, schede e ricette dedicate alle più importanti città del mondo. Un viaggio per scoprire e conoscere tradizioni, cultura, costumi, modi di essere di un determinato popolo che, attraverso il mangiare in strada, riflette il proprio stile di vita. Un progetto editoriale ideato da LiberLab e curato, per quanto riguarda la parte testuale, da Carla Diamanti, nota scrittrice e giornalista di viaggio, con le immagini di Fabrizio Esposito, autore di numerosi reportage e libri illustrati. Il libro, pubblicato in 5 lingue, è edito e distribuito dall’editore Ullmann.
Titolo: Street Food
Editore: Ullmann Publishing
Progetto editoriale: LiberLab
Autori: Carla Diamanti e Fabrizio Esposito
Lingue: Inglese-Francese-Tedesco-Spagnolo-Portoghese
Formato: 23×18 cm
Pagine: 192
Prezzo: 14,99 euro

Bevo birra

Storia, produzione, degustazione
Dal 13 giugno in edicola in allegato con LA STAMPA.

Savigliano, 13 giugno 2011

Una data da ricordare: 13 giugno, il giorno di uscita, in edicola, di Bevo Birra, storia produzione degustazione, in allegato con LA STAMPA. Piccolo, maneggevole, esaustivo e ricco di immagini e curiosità, Bevo Birra è il nuovo manuale di Araba Fenice (Boves, CN – http://www.arabafenicelibri.it), firmato Lelio Bottero – già autore di Fare la birra in casa insieme a Matteo Billia (Gribaudo, 2009), curatore del Manuale della birra (Gribaudo, 2009), nonché autore del blog http://www.leliobottero.it – e arricchito dalla prefazione del noto giornalista e critico Paolo Massobrio.
144 pagine, oltre 200 immagini a colori e una panoramica complessiva sul mondo della birra con tutte le sue “declinazioni”: dai cenni storici alla produzione, dai consigli per una corretta degustazione agli stili, passando per la storia delle birrerie d’Italia, curata da Michele Airoldi – alcune birrerie storiche hanno dato vita, infatti, ai marchi birrari più famosi in Italia, come Peroni, Dreher, Menabrea – fino all’homebrewing (letteralmente “farsi la birra in casa”, il fenomeno del momento) e all’ultimo capitolo, espressamente dedicato alla birra artigianale, con una selezione di circa 50 birrifici artigianali italiani, presenti ognuno con una propria scheda aziendale.

LiberLab al Salone del Libro di Torino


Savigliano, 04 maggio 2011
LiberLab si prepara a partecipare al Salone Internazionale del Libro di Torino che si terrà al Lingotto dal 12 al 16 maggio. Un’edizione particolarmente ricca di eventi per LiberLab che per la prima volta avrà uno spazio (Padiglione 3, Stand T63), assieme all’editore Scritturapura, all’interno dello stand di FederCultura l’organizzazione di Confcooperative che raggruppa le cooperative che operano in ambito culturale.
Sono ben 3 i volumi curati da LiberLab che verranno presentati durante i giorni del Salone. Si parte con venerdì 13 maggio alle ore 12.30 presso lo spazio Piemonte Paesaggio Umano con la presentazione del volume Un viaggiatore in Piemonte nell’età napoleonica: Aubin Louis Millin (1759-1818), Scritturapura Editore, Asti. Intervengono: Cristina Trinchero e Sergio Zoppi. Coordina: Carlo Cerrato. Si prosegue domenica 15 maggio con la presentazione di Burro Salato. 34 ricette per 34 blog – un nuovo modo per interpretare il burro salato, a cura di Fattorie Fiandino, edito da Araba Fenice realizzato su progetto di LiberLab Il libro nasce dalla fantasia e dall’abilità dei migliori Food-blogger italiani che, grazie alla collaborazione di Sandra Salerno (www.untoccodizenzero.it), si sono cimentati nell’impresa creativa di reinterpretare il burro salato.
Infine Lunedì 16, alle ore 10.30, presso lo Spazio Book si terrà la presentazione del libro Che cos’è il global warming? di Antonello Provenzale, con le immagini di Eugenio Manghi e Annalisa Losacco e le illustrazioni di Giulia D’anna Lupo. Il libro ideato da LiberLab per Editoriale Scienza è costituito da una serie di domande sui cambiamenti climatici: che cos’è il clima e che cosa sappiamo delle sue variazioni? Quali sono le abitudini da modificare per far fronte al riscaldamento del pianeta? Un incontro per sensibilizzare i ragazzi su un tema di grande attualità, grazie anche alla proiezione di un estratto del documentario Going North sul riscaldamento globale. Partecipano all’incontro Antonello Provenzale ed Eugenio Manghi.
LiberLab
Ufficio Stampa

Il burro salato

34 ricette per 34 blog

Savigliano, 04 aprile 2011
Sta per uscire in libreria una novità assoluta nel panorama del food&beverage. Si tratta del volume Il Burro Salato. 34 ricette per 34 blog – un nuovo modo per interpretare il burro salato, edito da Araba Fenice (www.arabafenicelibri.it) e realizzato su progetto di LiberLab (www.liberlab.it). Il libro è certamente la novità editoriale dell’anno perché nasce dalla fantasia e dall’abilità dei migliori Foodblogger italiani che, grazie alla collaborazione di Sandra Salerno (www.untoccodizenzero.it), si sono cimentati nell’impresa creativa di reinterpretare il burro salato all’interno di un contest appassionato e dal titolo eloquente: “L’ingrediente segreto”.
E chi poteva essere il promotore di questa iniziativa se non Fattorie Fiandino in Piemonte? Gli artefici del primo burro salato italiano, il Burro Salato 1889, l’unico al 100% italiano, frutto dell’incontro tra la tradizione casearia piemontese – che rappresenta il principio ispiratore della storica azienda di Villafalletto (CN) (www.fattoriefiandino.it/) – e il fior di sale delle saline siciliane Culcasi di Trapani (Presidio Slow Food).
Il libro raccoglie le migliori 32 ricette selezionate all’interno del concorso – sono ben 120 le ricette pervenute – corredate dalle immagini scattate dagli stessi blogger. 32 ricette per 32 blogger, dunque, che personalizzano, ognuno con la propria creatività e il proprio profilo web, le pagine del libro, rendendole quasi interattive. A rendere il tutto ancora più intrigante, una ricca sezione introduttiva sulle qualità e la storia del burro salato e, soprattutto, due ricette inedite: la ricetta di stile e quella del buon risveglio, firmate rispettivamente da Barbara Voarino, illustratrice e designer torinese, e Dan Lerner, foodblogger e produttore di vino impegnato in numerosi progetti umanitari. Da non perdere, per gli amanti del burro e non solo…
LiberLab
Ufficio Stampa

Food Italia

Savigliano 22 febbraio 2010
Il volume premiato al Gourmand World Cookbook Awards 2009
Giovedì 11 febbraio alle ore 18, presso le Centquatre di Parigi, in occasione del Cookbook Festival, sono stati assegnati i Gourmand World Cookbook Awards 2009. L’editore belga Tectum Publisher ha ricevuto il primo premio per il migliore libro di cucina in lingua fiamminga e il terzo premio per il miglior libro sulla cucina italiana (Best Italian Cookery Book in the World) con il titolo FoodItalia, volume ideato e realizzato, per conto dell’editore di Anversa, dalla LiberLab di Savigliano. Il prestigioso riconoscimento ha premiato il lavoro durato più di due anni da parte degli autori: Valerio Costanzia per i testi, Giuliana Cagna per le ricette e Fabrizio Esposito per le fotografie. FoodItalia, un’opera di oltre 450 pagine, rappresenta un interessante viaggio lungo la penisola avendo come filo conduttore i prodotti tipici della nostra tradizione enogastronomica. Il volume uscito in occasione della scorsa Fiera del Libro di Francoforte, ha già visto diverse co-edizioni in Europa e in diversi Paesi ha già esaurito la prima tiratura. In Italia, il volume è distribuito attraverso le Edizioni Gribaudo/Feltrinelli.
LiberLab
Ufficio Stampa