Street Food: speciale su Usa Today

 

Street food non è passato certo inosservato nell’immenso mercato editoriale internazionale. E’ il prestigioso “USA Today, che si contende con “The Wall Street Journal” la posizione di quotidiano a maggior tiratura negli Stati Uniti, a dedicare uno speciale al libro. La chiave di lettura? Naturalmente i dieci migliori piatti di street food! Yemen, Egitto, Italia e Messico: questi i Paesi selezionati per le interviste agli autori e le ricette da offrire al pubblico statunitense. Grazie a Fabrizio per ciò che ha saputo catturare in un click, a Carla per l’ampio sguardo sul mondo.

Che cosa hanno in comune città come Napoli o Marrakech, New York e Tokyo, Parigi e San Paolo del Brasile? Forse sono più le differenze e le contraddizioni che non le affinità ma, se ci pensiamo bene c’è un elemento che ricorre in tutte queste città, anzi in tutte le principali città del mondo, da Nord a Sud e da Est a Ovest. Stiamo parlando dello street food ossia del cibo che si trova in strada e che, aldilà di soddisfare momentanei e repentini appetiti, rappresenta una vera e propria chiave di lettura delle metropoli del mondo.

In questo originale volume, illustrato da splendide fotografie a colori, troverete tutto il meglio dello street food, con immagini, schede e ricette dedicate alle più importanti città del mondo. Un viaggio per scoprire e conoscere tradizioni, cultura, costumi, modi di essere di un determinato popolo che, attraverso il mangiare in strada, riflette il proprio stile di vita. Un progetto editoriale ideato da LiberLab e curato, per quanto riguarda la parte testuale, da Carla Diamanti, nota scrittrice e giornalista di viaggio, con le immagini di Fabrizio Esposito, autore di numerosi reportage e libri illustrati. Il libro, pubblicato in 5 lingue, è edito e distribuito dall’editore Ullmann.

Titolo: Street Food
Editore: Ullmann Publishing
Progetto editoriale: LiberLab
Autori: Carla Diamanti e Fabrizio Esposito
Lingue: Inglese-Francese-Tedesco-Spagnolo-Portoghese
Formato: 23×18 cm
Pagine: 192
Prezzo: 14,99 euro

Annunci

Educational tour Cyclomonviso: alla scoperta delle piste ciclabili

Sabato 16 giugno 2012 un nutrito gruppo di giornalisti e fotoreporter ha partecipato all’educational tour dedicato a Cyclomonviso, il percorso transfrontaliero Racconigi-Savigliano-Saluzzo-Guillestre (http://www.cyclomonviso.eu/). Oltre a giornalisti della stampa locale (Più Eventi, Corriere di Saluzzo, Corriere di Savigliano), erano presenti reporter di diverse testate nazionali alcune delle quali specializzate in cicloturismo (BiCi; La Bicicletta; Mountain Bike World; Marco Polo; Due ruote nel vento). La giornata ha avuto inizio da Saluzzo con una visita al centro storico (Castiglia, San Giovanni, Casa Cavassa) a cui è seguita la visita alla pista ciclabile che da San Bernardino conduce alla Manta. Lasciata Saluzzo, il gruppo si è spostato verso Savigliano, al sentiero Tortone, dove ad accoglierli erano presenti il sindaco Sergio Soave, l’Assessore alla Cultura Chiara Ravera, l’Assessore alla viabilità Claudio Cussa, Giovanni Badino, tecnico del Comune di Savigliano e alcuni esponenti della Protezione Civile. La visita è proseguita lungo il sentiero che costeggia il fiume Maira, dove si sono potute ammirare le bellissime bacheche informative e le aree di sosta. La tappa di Savigliano si è conclusa con una visita in centro (Crusà Neira, Chiostro di San Pietro, Chiesa dell’Assunta, Università degli Studi, Teatro Milanollo, Via Tapparelli e Piazza Santa Rosa) dove il sindaco Sergio Soave, da buon “padrone di casa”, ha offerto un aperitivo a tutta la comitiva. Di ritorno a Saluzzo, per una pausa pranzo nei pressi della casa natale di Silvio Pellico, l’educational tour è proseguito verso la Valle Varaita con tappa a Brossasco, e in particolare a Segnavia, una delle Ciclo Officine autorizzate dal percorso Cyclomonviso. Dopo aver attraversato la Valle Varaita il gruppo è arrivato nel bellissimo borgo di Chianale, alle porte del Colle dell’Agnello. Tappa finale, al ritorno a Saluzzo, presso il festival C’è fermento per un brindisi finale dedicato alle birre artigianali, gentilmente offerto da Pausa Caffè e Giratempo Pub.

Mostra del Libro di Cavallermaggiore

Lella Costa, Giuseppe Culicchia, Gaetano Di Modica e Antonio Scurati tra gli ospiti della 18° edizione.

Conto alla rovescia per la 18° Mostra del Libro di Cavallermaggiore che si appresta a debuttare venerdì 2 dicembre alle ore 18.00 con l’inaugurazione presso la Sala Polifunzionale di Piazza Vittorio Emanuele.
In occasione dell’Anno Internazionale della Chimica, la Mostra del Libro di Cavallermaggiore è entrata a far parte del ricco carnet di appuntamenti di International Year of Chemistry 2011 (l’evento cavallermaggiorese è stato calendarizzato nel portale http://www.chimica2011.it/). A questo proposito la mattinata di sabato 3 dicembre sarà interamente dedicata alla chimica e, in particolare, a un illustre personaggio di origine cavallermaggiorese come Ascanio Sobrero. E’ previsto un incontro dedicato alla sua figura, in vista del bicentenario della nascita del 2012, con la partecipazione del prof. Gaetano Di Modica e un gemellaggio con l’Istituto Sobrero di Casale Monferrato mentre il venerdì sera ci sarà una lettura di brani tratti dalle opere di Primo Levi a cura dell’Associazione Chimicare e dell’attore Valerio Dell’Anna. Grande spazio, come sempre, sarà riservato al mondo della scuola con un’anteprima che parte da mercoledì 30 novembre e terminerà mercoledì 7 dicembre con uno spettacolo laboratorio a cura dell’Associazione Voci Erranti dedicato ad alcuni personaggi storici,
tra cui Ascanio Sobrero, e interpretato dagli studenti della Scuola Secondaria. Per la scuola dell’Infanzia è previsto un laboratorio dedicato ai Nativi Americani (Le storie del tepee indiano) curato da Pietro Tartamella di Cascina Macondo; per la scuola primaria interverranno l’illustratore Giorgio Sommacal con il laboratorio di illustrazione Bestiacce! e Antonello Provenzale e Andrea Vico che presenteranno il volume Che cos’è il globlal warming? Domande e risposte sul clima e sul riscaldamento globale pubblicato recentemente da Editoriale Scienza. Infine, un incontro/lezione sul fumetto, dedicato alla scuola secondaria e curato da Mauro e Sergio Garino autori della graphic novel Ombre sul sentiero, il primo fumetto delle Valli Occitane. Numerose le presenze di autori e ospiti che si avvicenderanno durante i giorni della mostra: da Giuseppe Culicchia che presenterà il suo libro Ameni inganni (domenica 4 dicembre ore 17.30), al giallista torinese Enrico Pandiani il cui commissario Mordenti ha conquistato il favore degli appassionati del genere (sabato 3 dicembre alle ore 11.30); da Lelio Bottero, guru della birra artigianale che presenterà il suo volume Bevo Birra a Giulia Marengo giovane e promettente autrice fantasy che presenterà il suo romanzo Un antico peccato. Debutto anche per Giancarlo Vissio che domenica 4 dicembre alle ore 16.30 presenterà il suo romanzo noir L’amante perfetta (Scritturapura Editore) con un reading musicale a cui parteciperanno il noto chitarrista Luca Allievi e l’attore Luca Occelli (evento organizzato in collaborazione con l’Ente Manifestazioni di Savigliano). Grande attesa per Antonio Scurati che sabato 3 dicembre alle ore 17.00 presenterà il suo ultimo libro La seconda mezzanotte con il saggista Federico Faloppa e per Lella Costa che dialogherà con Marta Costantino ex direttrice del Carcere di Saluzzo sul tema La chimica è donna.
Ricco anche lo spazio dedicato agli spettacoli, con la presenza dei Musicanti di Riva presso Chieri che proporranno lo spettacolo Se ij bogianen a bogio …pórca miseria!” Storie di contadini e di emigranti, (sabato 3 dicembre alle ore 21 presso il Teatro San Giorgio) e il concerto del Coro Gospel George’s Planets (domenica 4 dicembre alle ore 21 presso il Santuario della Beata Vergine).
Il programma verrà ufficialmente presentato dall’Assessore alla Cultura Davide Sannazzaro durante la conferenza stampa di venerdì 25 novembre alle ore 18.30 presso la Sala Consiliare in via Turcotto a Cavallermaggiore.
LiberLab
Ufficio Stampa
1. Scarica la locandina
2. Scarica il pieghevole della mostra
3. Scarica il comunicato stampa

Street Food

E’ uscito il volume sul cibo da strada pubblicato dall’editore Ullmann Publishing (Berlino)

Savigliano, 30/09/2011
Che cosa hanno in comune città come Napoli o Marrakech, New York e Tokyo, Parigi e San Paolo del Brasile? Forse sono più le differenze e le contraddizioni che non le affinità ma, se ci pensiamo bene c’è un elemento che ricorre in tutte queste città, anzi in tutte le principali città del mondo, da Nord a Sud e da Est a Ovest. Stiamo parlando dello street food ossia del cibo che si trova in strada e che, aldilà di soddisfare momentanei e repentini appetiti, rappresenta una vera e propria chiave di lettura delle metropoli del mondo.
In questo originale volume, illustrato da splendide fotografie a colori, troverete tutto il meglio dello street food, con immagini, schede e ricette dedicate alle più importanti città del mondo. Un viaggio per scoprire e conoscere tradizioni, cultura, costumi, modi di essere di un determinato popolo che, attraverso il mangiare in strada, riflette il proprio stile di vita. Un progetto editoriale ideato da LiberLab e curato, per quanto riguarda la parte testuale, da Carla Diamanti, nota scrittrice e giornalista di viaggio, con le immagini di Fabrizio Esposito, autore di numerosi reportage e libri illustrati. Il libro, pubblicato in 5 lingue, è edito e distribuito dall’editore Ullmann.
Titolo: Street Food
Editore: Ullmann Publishing
Progetto editoriale: LiberLab
Autori: Carla Diamanti e Fabrizio Esposito
Lingue: Inglese-Francese-Tedesco-Spagnolo-Portoghese
Formato: 23×18 cm
Pagine: 192
Prezzo: 14,99 euro